Associazione dei Salesiani Cooperatori

Regione Italia - Medio Oriente - Malta

Insieme per rinnovare

sabato 4 maggio, alle ore 14:00 (UTC+2), sul canale YouTube ufficiale dell’Associazione avrà luogo una trasmissione per celebrare insieme la conclusione del primo anno del triennio di preparazione al 150° anniversario della nostra Associazione.

Il “Progetto Trelew” dell’Associazione Salesiani Cooperatori d’Italia

In quel periodo è stato proprio il salesiano don Lucio Sabatti, parroco di Trelew, a proporre al nostro Consiglio nazionale dei Salesiani Cooperatori di farsi carico di uno dei centri comunitari, punto di ritrovo e di aggregazione nei quartieri più poveri della periferia della città. I volontari avrebbero dovuto organizzare un oratorio per i tanti ragazzi, coinvolgendo le loro famiglie in un cammino di formazione cristiana e sociale.

Và per la città e guardati attorno

Questo piccolo vademecum è stato realizzato in occasione del primo workshop per settori di animazione ASSCC ITALIA-MEDIO ORENTE-MALTA tenutosi a Firenze novembre 2019.

Ascoltare, Conoscere e Animare la nostra Associazione

Questo è il tempo per prepararci ad accogliere il Signore che viene! 
Vogliamo farlo riprendendo le parole che ci accompagneranno in questo anno “Ascoltare, Conoscere e Animare” , vivendo l’attesa ripensando al nostro “SI” detto il giorno che siamo stati chiamati a testimoniare l’amore per LUI attraverso la nostra promessa.

Buon anno associativo! 

Un nuovo anno associativo si apre davanti a noi.

Tante le attese, tanti i progetti, tanta la voglia di ritrovarsi e di condividere il cammino. Vi scrivo dal Colle don Bosco, al termine della prima consulta della regione…

Un anno vissuto INSIEME! 

Voglio ripercorrere con voi questo anno innanzi tutto ringraziando il Signore, don Bosco, Madre Mazzarello e tutti voi, per il dono di questo servizio affidatomi che sicuramente mi ha fatto crescere nella mia vocazione di salesiano cooperatore.
Sono trascorsi 365 giorni, belli, intensi, ma soprattutto con la convinzione che la nostra associazione è viva, grazie a quel “SI” che ognuno di voi testimonia nel quotidiano.