Associazione dei Salesiani Cooperatori

Regione Italia - Medio Oriente - Malta

Un anno vissuto INSIEME! 

Carissime Salesiane Cooperatrici e Carissimi Salesiani Cooperatori 

10 luglio 2022 – 10 luglio 2023 UN ANNO INSIEME ! 

Voglio ripercorrere con voi questo anno innanzi tutto ringraziando il Signore, don Bosco, Madre Mazzarello e tutti voi, per il dono di questo servizio affidatomi che sicuramente mi ha fatto crescere nella mia vocazione di salesiano cooperatore.

Inizio con la positività e la bellezza del nuovo cammino della Consulta con il percorso formativo realizzato grazie al supporto di un formatore esterno, che ci ha guidati e ci ha fatto riscoprire la bellezza di un camminare insieme e ad essere una squadra.

Abbiamo capito l’importanza di aprirsi all’altro raccontando le nostre storie e le nostre difficoltà, rinvigorito i legami di amicizia, costruito relazioni, condiviso speranze di futuro per la nostra associazione e soprattutto rafforzato la nostra vocazione.

Un ringraziamento doveroso a tutti i coordinatori provinciali, per il loro supporto in questo mio primo anno per la loro presenza e disponibilità al servizio e la costante attenzione ai salesiani cooperatori nelle province.

La novità della S.E.R. (Segreteria Esecutiva Regionale) che con il suo lavoro, spesso silenzioso ma operativo, ha dato la possibilità a tutta la Consulta di crescere, consentendole di dedicarsi al percorso formativo senza tralasciare il suo ruolo di governo dell’associazione.

L’incontro da parte di Massimo Melodia Angela Zavettieri con gli amministratori e i segretari provinciali ci hanno fatto crescere nella conoscenza reciproca e ci hanno aperti all’ascolto della realtà associativa locale nell’animazione dei vari ambiti di servizio; l’avvio con Mimmi Monaco e l’equipe (Tiziana, Maria Adelaide a Aldo), del processo sulla Formazione Iniziale per gli aspiranti, con lo sguardo attento alla formazione permanente e alla realizzazione nei prossimi anni del percorso formativo per i responsabili.

La nuova modalità del servizio reso dai settori di animazione all’associazione, che devono sempre più collaborare ed essere all’interno dei consigli provinciali perché da lì parte l’animazione di tutta la regione. L’avvicendarsi di nuove persone che con generosità si sono messe a servizio sono il segno del cammino di maturazione fatto. Il nostro grazie a chi li ha preceduti e accompagnati in questo passaggio.

“Essere lievito di umanità. Se non ora quando” Il tema del Workshop dei consigli provinciali e dei settori di animazione che ci ha spronati a pensare e progettare un nuovo cammino per tutti i salesiani cooperatori delle nostre province e dei nostri centri locali, partendo dalle urgenze e dalle difficoltà dei territori.

Le visite alle Province che mi hanno arricchito nella conoscenza di ciascuna realtà. Con loro la bellezza di ritrovarsi e di confrontarsi sulle difficoltà, le positività riscontrate, la bella testimonianza che ciascuno porta nel proprio servizio e la gioia di aver potuto portare la vicinanza e la gratitudine della regione a tutti.

La richiesta di accompagnamento fatta dai consigli provinciali della Liguria e dell’Emilia Romagna- San Marino, che vivono un periodo di difficoltà ci ha visti solleciti nella risposta anche per la disponibilità resa da Enrico Sacchi (Ex Coordinatore Nazionale) e Giuliano Stecchi (già Coordinatore della Provincia Toscana), al servizio di accompagnamento e ascolto, attraverso l’incontro con i centri locali.

Il rinnovo delle rappresentanze negli organismi ecclesiali, Emma Ciccarelli al Forum delle Associazioni Familiari, Ruggiero Diella alla CNAL e da ultimo il nuovo rappresentante presso la Consulta MSG, Michele Mastellari, permetterà all’associazione di rendere testimonianza, anche in quei luoghi.

In consulta si è formalizzata la erezione della Provincia del Medio Oriente, grazie al prezioso lavoro svolto in precedenza da Carlo Pellegrino e Antonio Boccia. Il primo incontro con i Salesiani Cooperatori di Malta, le nuove promesse in Romania (Costanza), ci richiamano a una particolare attenzione verso queste realtà.

Non abbiamo fatto mancare la solidarietà nei confronti dei nostri fratelli colpiti dal terremoto in Siria e Turchia e all’Emilia Romagna sconvolta dall’alluvione dello scorso mese di maggio.

Il rinnovato rapporto con la famiglia salesiana, grazie a Don Roberto Dal Molin e a Sr. Mara Tagliaferri per averci supportato in questo percorso, ha rafforzato le relazioni e la conoscenza della nostra Associazione da parte delle Ispettrici (UNISIT) e degli Ispettori (CISI) e della Segreteria del Movimento Giovanile Salesiano.

Consentitemi di ringraziare i nostri Delegati Regionali Suor Elena Cavaliere e Don Stefano Pastorino, che con me ha iniziato il suo servizio, che con discrezione e impegno accompagnano la consulta e i delegati provinciali nel cammino di formazione.

Sono trascorsi 365 giorni, belli, intensi, ma soprattutto con la convinzione che la nostra associazione è viva, grazie a quel “SI” che ognuno di voi testimonia nel quotidiano.

Il triennio di preparazione alla celebrazione del 150° dell’Associazione dei Salesiani Cooperatori, ci aiuti a riscoprire l’identità di “salesiani esterni” come ci ha pensati don Bosco (sogno), a continuare a “dire si” (promessa) per amare tutti coloro che il Signore ci fa incontrare, a raccogliere (futuro) le sfide del nostro tempo per essere lievito li dove il Signore ci ha voluti.

A tutti voi il mio grazie e continuiamo a camminare, sognare e pregare …INSIEME!

Italo Canaletti